fbpx

La “spartenza”: migranti e migrazioni

teletterari20-21
Categoria
Tè letterari
Data
2020-10-25 11:00
Luogo
Teatro Vittoria - Piazza di Santa Maria Liberatrice, 10, 00153 Roma

TÈ LETTERARI 2020/2021
24ª edizione

RISVEGLIARE REMINISCENZE
 a cura di Marcello Teodonio

dal 9 ottobre 2020 al 14 maggio 2021

 

La “spartenza”: migranti e migrazioni

con Stefano Messina

incontro recuperato dalla stagione 2019/20

NOTA: Gli incontri dei tè letterari della stagione 19/20, sospesi a causa dell’emergenza Covid, verranno recuperati la domenica mattina alle ore 11.00 dall’11 ottobre al 13 dicembre 2020. Per accedere gli abbonati ai tè della scorsa stagione dovranno contattare il botteghino per informazioni e prenotazioni. 

Per evitare assembramenti verrà sospesa la mescita del tè fino a nuove indicazioni da parte delle autorità sanitarie.

 

Appuntamento ormai fisso della stagione teatrale, i Tè letterari del teatro Vittoria vengono incontro a quella domanda di cultura e di intrattenimento raffinata e intelligente, colta e non pedante, di cui oggi c’è molto bisogno.
Si tratta di una formula essenziale ed efficace:
- il professore introduce, spiega, ricordando gli elementi fondamentali, le curiosità, i contesti, i protagonisti, in maniera rigorosa ma mai noiosa;
- gli artisti (attori, cantanti, maestri di musica, storici dell’arte, esperti di cinema) leggono, interpretano, ritrovano, sempre rispettando il testo nella sua integrità.
Ne viene fuori un’ora e mezzo abbondante di letture e impressioni, di suggestioni e inviti alla lettura (o ri-lettura), scoperte e rivisitazioni, emozioni e riflessioni. E sono letture e incontri che variano nel tempo e nello spazio, per riaffermare l’importanza decisiva e centrale della cultura, della lettura, della corretta interpretazione dei testi, della magia e della suggestione delle parole (della musica, e delle immagini), della leggerezza e della serietà, e al tempo stesso, come dice il titolo degli incontri, per “risvegliare reminiscenze” (la frase è tolta dalla Introduzione di Giuseppe Gioachino Belli alla raccolta dei propri sonetti), e cioè confrontarsi sul grande patrimonio della nostra storia.

 
 

Altre date

  • 2020-10-25 11:00

Powered by iCagenda

iscriviti alla nostra newsletter