contemporanea-mente

CONTEMPORANEA-MENTE in TEATRO
Nuovi modi di essere a Teatro – Terza edizione
direzione artistica Viviana Toniolo direzione organizzativa Sergio Maifredi
Uno spazio al teatro cross-over e alla drammaturgia contemporanea per il grande pubblico, adulti e
ragazzi; testi nuovi, nuova linfa per il teatro italiano. Spettacoli scritti sul palcoscenico dai gesti
degli artisti in una festa di immagini, di acrobazia, suono e colore.
dal 12 febbraio al 24 maggio 2013

Uno spazio per un teatro cross-over, un teatro trasversale che sappia superare le differenze di età, di genere e
di cultura. Proposte adatte agli adulti come ai ragazzi in un genere di teatro che sa catturare con il potere del
racconto, delle immagini, della sorpresa. Uno spazio per il grande pubblico; testi nuovi, nuova linfa per il teatro
italiano non in una dimensione di nicchia, di ricerca per pochi, ma copioni scritti, come nei grandi momenti del
teatro di tutti i tempo, “addosso” agli attori; così come spettacoli scritti sul palcoscenico dai gesti degli artisti, in
una festa di immagini, di acrobazia, suono e colore.
Uno spettacolo di teatro con acrobati e numeri da artisti di strada, un “giallo classico” rivisitato in chiave
comico-brillante, un varietà che attinge ad arti spesso ingiustamente ritenute “minori” come l’illusionismo, la
magia, la danza aerea, la “bubble art”, e infine il testo di un giovanissimo autore che ci fa tornare con
intelligenza a meditare su uno dei momenti più cupi della storia dell’Uomo: quattro modi di fare teatro
accumunati dalla voglia di raccontare, dalla voglia di farsi ascoltare da un pubblico ampio, eterogeneo, di varie
età. Spettacoli che vogliono catturare il pubblico con le immagini, le luci, i colori, i giochi, le parole. Spettacoli
tutti da seguire con gli occhi spalancati e gli occhi all’insù, senza mancare di suscitare riflessioni.
Il nuovo progetto CONTEMPORANEA-MENTE IN TEATRO si articola in quattro appuntamenti che, come
quattro punti cardinali, indicano diverse direzioni del teatro contemporaneo.
Ogni appuntamento è uno spettacolo teatrale in scena al Teatro Vittoria. Un abbonamento lega i quattro
spettacoli in modo da favorire il pubblico che voglia seguire il percorso proposto.
Il primo appuntamento è con CASA DOLCE CASA, spettacolo di teatro acrobatico divertente, poetico e
sgangherato ispirato al profumo dei Balcani, con la spettacolare alta scuola di acrobazia tipica dell’Est. Le
suggestioni di Kusturica sono l’ambientazione per le storie di un gruppo di equilibristi “senza casa” che usano
il corpo come linguaggio. Da Italia, Romania e Russia e da esperienze teatrali, di arte di strada, di circo
sociale e di acrobatica ai massimi livelli, un cast poliedrico e multiforme per uno spettacolo fresco e ricco di
significati. Casa dolce casa è ambientato in una discarica, un angolo poco “ordinato” del mondo per gli
scarti della società: uomini e cose. Circondati dai frastuoni della metropoli sopravvivono acrobati e comici che
si accontentano di avere come tetto il cielo. Un lampo, un tuono, una pioggia di lacrime. Una folata di vento
intona melodie e gli abbandonati del mondo ricostruiscono la dolce casa nel mondo. Gli oggetti dimenticati
ritornano a parlare. I corpi stanchi si elevano in salti acrobatici. Scale di corpi sulla musica potente. Nell’euforia
danzante la gioia di vivere sale.Le discipline dell’acrobazia si mescolano a quelle del teatro di figura con
l’utilizzo di scenografie che si materializzano per magia davanti agli occhi degli spettatori partendo da
sgangherato materiale di recupero e con una buona dose di comicità trasognata.
A seguire LA TELA DEL RAGNO, un giallo ricco di spunti comici in cui una Christie divertita e divertente gioca
con la classica situazione del cadavere in biblioteca. Scritto nel 1954, è sicuramente uno dei suoi lavori più
brillanti e originali, un cocktail esplosivo con tutti gli ingredienti tipici della commedia inglese di genere giallo e
che la regia di Stefano Messina contribuisce a mettere in piena luce. La trama: poco prima di un importante e
segreto incontro politico, nella villa del diplomatico Henry Brown viene commesso un omicidio. La moglie
Clarissa, preoccupata per la carriera del marito, decide di far sparire il cadavere con l’aiuto di alcuni amici,
sprovveduti ma fedeli. Le cose si complicano quando, inaspettatamente, sopraggiunge la polizia avvisata dell’omicidio da una misteriosa telefonata. Grazie alla sua fervida fantasia, in un crescendo di esilaranti bugie,
Clarissa cerca di dirottare le indagini della polizia con il solo risultato di mettere tutti nei guai. Riusciranno i
nostri eroi a tirarsene fuori e trovare l’assassino prima dell’arrivo del misterioso autore della telefonata?
Il VARIETÀ DELLE MERAVIGLIE “NIGHT SHOW” è un varietà contemporaneo concepito per tutti i tipi di
pubblico e che si compone di un cast di 7 artisti, 7 meraviglie in scena che presentano numeri unici al mondo,
accolti e immersi in un palco dove sarà creata un’atmosfera fantastica grazie alla direzione tecnica di Paolo
Jacobazzi. Alberto Giorgi e Laura, artisti tra i più rappresentativi della nuova generazione di illusionisti
contemporanei, ingaggiati nei più importanti teatri di tutto il mondo, rappresentano il fascino del mistero e
dell’illusione; Laura Kibel, artista che abbiamo scelto anche come immagine del manifesto e che ha inventato
una nuova forma di teatro di figura, il teatro dei piedi, incarnerà la fantasia dell’espressione corporea alla sua
massima espressione; Marika Riggio, danzatrice aerea e performer, unirà nei suoi numeri di tessuto e trapezio
attraverso coreografie aeree sorprendenti rischio, sensualità ed eleganza; Marco Zoppi, uno dei bubble artist
più apprezzati in Europa trasporterà il pubblico nella dimensione fragile e allo stesso tempo incantata delle
bolle di sapone; Novas, giovanissimo talento della magia italiana presenterà i suoi numeri in cui unisce una
tecnica formidabile di manipolazione da scena al tango argentino; Tino Fimiani, clown stralunato, illusionista
illuso e ingenuo ventriloquo, miscelerà sapientemente giocoleria, equilibrismo, magia, pickpocket e una
comicità allo stesso tempo semplice e raffinata, colta e popolare; Andrea Farnetani, comedy juggler, che ha
portato il suo spettacolo dalla foresta amazzonica alla Tanzania, stupirà il pubblico con le sue doti eccentriche
che lo vedono alle prese con cappelli, sigarette, bicchieri, cucchiai, uova, coni gelato, piatti, trasformando
qualsiasi oggetto gli capiti a tiro in un’occasione unica di divertimento e poesia. Lo spettacolo vanta un cast
originale di giovani artisti italiani già affermati nelle loro specialità a livello internazionale. Magia, fantasia,
divertimento, fascino, mistero, eleganza, stupore, tecnica sono alcuni degli ingredienti che compongono la
ricetta dello spettacolo e che miscelati in maniera unica e supportati da una magistrale regia audio e luci
lasciano incollati gli spettatori alle poltrone.
Quarto e ultimo appuntamento CRONACHE D’UN UOMO D’AFFARI IN TEMPO DI GUERRA.
Nell’Europa degli anni ’40, martoriata dalla Seconda Guerra Mondiale, un inquieto uomo d’affari, sfruttando le
vigenti leggi razziali, riesce a procurarsi i capitali necessari per rilevare una fabbrica in fallimento. Impiegando
mano d’opera ebrea a basso costo raggiungerà, nel corso di poco tempo, importantissimi traguardi economici
e, per la prima volta nella sua vita, arriverà ad appagare la sua sete di successo come industriale. Nel
momento più florido della sua carriera però, la situazione internazionale precipita e con essa la condizione di
numerosissimi Ebrei che nel corso della sua attività imprenditoriale aveva assunto. Si troverà così, sul finire
del conflitto, di fronte alla scelta più difficile: salvare la sua posizione e il risultato del lavoro di anni o mettere al
sicuro le centinaia di uomini e donne della sua fabbrica, strappandoli all’atroce realtà dei campi di
concentramento. I fatti che con questo spettacolo proviamo a raccontare, non vogliono (e forse non possono)
investigare sulle effettive ragioni storiche, economiche, sociali e culturali che hanno scatenato lo sterminio di
milioni di individui di origine ebraica e non solo. La Verità sul - perché tutto questo sia accaduto? - molto
probabilmente noi non la sapremo mai. Solo, sappiamo che tutto ciò è accaduto. Proprio per questo, ci piace
quantomeno ricordare che sono vissuti degli uomini che, nonostante tutto (a dispetto dei numeri), hanno
cercato, nel loro piccolo, di arginare il massacro. Questo racconto è una dedica spassionata non solo ai vari
Schindler, ai nostri Perlasca, Palatucci ma anche a tutti coloro di cui non si ricorda il nome, a tutti quegli eroi
che per propria volontà (o per negligenza degli “storici”), non sono balzati agli onori delle cronache; Se è pur
vero che “ Chi salva la Vita di un solo Uomo salva tutto il Mondo”, personalità come quelle del
protagonista della vicenda allora, hanno salvato migliaia di mondi. Tutti quelli possibili, tutti quelli che ci è
consentito ancora di vivere, tutti quelli che ci è dato ancora modo di immaginare. Questa è l' Eredità che ci
lasciano in consegna. Questa è l' Eredità che noi non possiamo permetterci di sciupare e che vorremmo
trasmettere al pubblico.
La manifestazione è realizzata con il sostegno di
Roma Capitale – Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico

PROGRAMMAZIONE
CASA DOLCE CASA – Spettacolo acrobatico dall’Europa dell’Est
di Marcello Chiarenza e Alessandro Serena
con Albino Bignamini, Daniel Romila, Alberto Fontanella
produzione Alessandro Serena - Circo e Dintorni
13-14-15-16 febbraio 2013 ore 21
12-13 febbraio 2013 ore 17
LA TELA DEL RAGNO
di Agatha Christie
regia Stefano Messina
con Viviana Toniolo, Annalisa Di Nola, Stefano Messina, Carlo Lizzani, Roberto Della Casa, Andrea Lolli,
Claudia Crisafio, Elisa Di Eusanio, Sebastiano Colla, Luca Marianelli
produzione Attori & Tecnici
14-15-19-20-21 marzo 2013 ore 21
13 marzo 2013 ore 17
IL VARIETA’ DELLE MERAVIGLIE – NIGHT SHOW
con Alberto Giorgi e Laura, Andrea Farnetani, Laura Kibel, Marco Zoppi, Marika Riggio, Novas, Tino Fimiani
produzione Ass. Cult. Teatro Fantastico
17-18-19-25-26 aprile 2013 ore 21
24 aprile 2013 ore 17
CRONACHE D’UN UOMO D’AFFARI IN TEMPO DI GUERRA
Liberamente ispirato alla vera storia di Oskar Schindler
scritto e diretto da Roberto Pappalardo
con Mario Merone, Pio Stellaccio, Roberto Pappalardo, Silvia Imperi, Maria Scorza
produzione Attori & Tecnici
15-16-17-23-24 maggio 2013 ore 21
22 maggio 2013 ore 17
Teatro Vittoria / Piazza S. Maria Liberatrice, 10 / Roma (Testaccio) / www.teatrovittoria.it
Botteghino 06-5740170 ● 06 5740598
Orario del botteghino:
Dal martedì al sabato: ore 10.30 – 20 orario continuato
Domenica: 10.30 – 13.30 e 16 – 18 (solo per lo spettacolo del giorno)
Lunedì: 10.30 – 13.30 e 16 – 19
Per informazioni e prenotazioni gruppi: ufficio promozione tel. 06 5781960 int. 3
Prezzi biglietti Interi Ridotti over 65 Ridotti under 26
Platea 24 euro 19 euro 15 euro
Balconata 18 euro 14 euro 14 euro
prevendita 2 euro 2 euro 2 euro
ridotto studenti under 18 - euro 8,00 / ridotto categorie svantaggiate euro 12,00
abbonamento a 4 spettacoli euro 48,00 / abbonamento a 3 spettacoli euro 36,00