Per questo mi chiamo Giovanni

dal 7 al 10 Marzo 2017 ore 10.30
ESCLUSIVA PER LE SCUOLE !

di Gianni Clementi
liberamente ispirato al romanzo di Luigi Garlando

con Stefano Messina e Pietro Messina
regia di Stefano Messina
sceno/videografia di Salvo Manganaro
aiuto regista Viviana Picariello
Produzione Attori & Tecnici

Giovanni è un bambino di Palermo Per il suo decimo compleanno il papà gli regala una giornata molto speciale: una gita attraverso la città, per spiegargli come mai per lui è stato scelto proprio il nome Giovanni. Tappa dopo tappa, nel racconto prendono vita i momenti chiave della storia di Giovanni Falcone, il suo impegno, le vittorie , le sconfitte, l’epilogo. Giovanni scopre che il papà non parla di cose astratte: la mafia c’è anche a scuola, è nel ragazzino prepotente che tormenta gli altri, è nel silenzio di complicità che ne avvolge le malefatte. La mafia è una nemica da combattere subito, senza aspettare di diventare grandi, anche se ti chiede di fare delle scelte e subirne le conseguenze. Tratto dallo splendido romanzo di Luigi Garlando, lo spettacolo si propone di dare un’idea più completa di che cos’è la mafia e di come la si possa combattere nella vita di tutti i giorni, perché i fatti per essere meglio compresi non hanno bisogno solo della cronaca, hanno bisogno di essere raccontati. La letteratura, il cinema, il teatro, grazie alla loro capacità di comunicare e suscitare forti emozioni, rendono viva la partecipazione e la commozione anche a chi quei fatti non li ha vissuti in prima persona. “Il mio e quello di tutti - sottolinea Stefano Messina che dello spettacolo è interprete e regista - è l’impegno a dare un piccolo grande contributo per far camminare, come diceva Giovanni Falcone, le idee di giustizia e libertà, nonostante gli uomini passino, sulle gambe di altri uomini”.

INFO E CONTATTI

Prezzo matinée
Posto unico €8.00

INFORMAZIONI UTILI

  •  Dal mese di settembre sarà possibile opzionare biglietti per tutta la stagione teatrale 2017-2018
  •  La prenotazione deve avvenire telefonicamente, tramite mail, contattando direttamente la referente scuole. Le opzioni saranno rese effettive solo dopo la conferma definitiva del numero di posti e verranno accettate fino ad esaurimento delle disponibilità.
  •  La data di conferma definitiva dei posti, in genere fissata quattro settimane prima del giorno dello spettacolo, dovrà essere concordata con la referente scuola.
  •  La data del ritiro va concordata in anticipo. Decorsi i termini stabiliti, la prenotazione sarà automaticamente annullata, secondo la procedura informatica.
  •  Il docente accompagnatore del gruppo scolastico avrà diritto ad un omaggio ogni 20 biglietti acquistati
  •  Il personale di biglietteria non può apportare modifiche alla prenotazione, pertanto, qualsiasi variazione dovrà essere comunicata alla referente scuole prima del ritiro.
  •  Si ricorda che i posti vengono assegnati a discrezione del teatro in base al tipo di classi (elementari davanti perché più piccoli, medie e superiori più indietro) e al numero dei partecipanti. Il teatro Vittoria non dispone di ausili per l’ingresso delle persone con disabilità motoria, che verranno quindi assistite dal personale di sala. Se l’alunno disabile non può prendere posto sulla poltrona, la carrozzina verrà posizionata al fondo della sala in ottemperanza alle normative di sicurezza. Le carrozzine elettriche, per via del loro peso, non potranno essere trasportate in sala.
    In ogni caso, per gli alunni con disabilità certificati a norma di legge (104 art. 3 comma 3) è prevista la gratuità del biglietto e un biglietto ridotto al costo di 3 € per l’accompagnatore.